Home » Sagre a Ravenna e provincia » Fira di sett dulur a Russi

Fira di sett dulur a Russi

Fira di set dulurdal 13 fino al 18 settembre 2017,

La fira di sett dudlur, che si terrà a Russi, un paese della bassa ravennate, situato in provincia di Ravenna, dal 13 fino al 18 settembre 2017, ha origini antiche., infatti ha 340 di  “ anzianità”, diciamo così. Essa nacque  nel XVII° secolo, come festa religiosa, per omaggiare il culto della Madonna Addolorata, che nella vulgata popolare viene rappresentata con il cuore trafitto delle sette spade, che fanno riferimento ai “ dolori ” della vita della Vergine, poi durante i secoli, ha cambiato  “ destinazione d’uso “, diciamo così, da festa prettamente religiosa, ha assunto la connotazione di sagra paesana, accentuando l’aspetto laico rispetto a quello religioso.

Il comitato che organizza la festa, pur rispettando la tradizione, negli ultimi anni a questa parte, ha voluto dare spazio alle eccellenze che vengono prodotte nel territorio che circonda Russi. Il centro storico della città, sarà quindi animato da eventi promossi assieme alle associazioni culturali, le associazioni di volontariato sociale e sportivo, le associazione di categoria facenti capo al commercio, all’artigianato, all’agricoltura e alla ristorazione. Insomma,siamo in presenza di autentica festa popolare, che però non trascura i palati più esigenti, dal punto di vista culinario.

Sarà allestito un grande mercato ambulante  nelle vie e nelle piazze del centro storico, ci sarà anche un luna park, che conferirà alla fiera lo status di autentica kermesse popolare. La presenza, di un luna park è una garanzia in questo senso.

Saranno altresì allestiti gastronomici, gestiti dal volontariato sociale e sportivo, poi ci saranno anche delle mostre d’arte e di fotografia.

Nell’ambito della fiera, si svolgerà anche il festival dei cantastorie, nei cortili e nelle vie e nei vicoli del centro storico. L’ intrattenimento non mancherà di sicuro, con spettacoli musicali di musica tradizionale romagnola e di cabaret. I fuochi d’artificio, chiuderanno in un clima di festa e di allegria, le ultime serate della domenica e del lunedì.

La fira di sett dulur, sarà caratterizzata da numerosi convegni e dalle degustazioni eno-gastronomiche che si riferiscono ai prodotti tipici della cucina di Russi, come i cappelletti “ bel e cot “, che è un insaccato  locale, dotato anche di uno specifico disciplinare di produzione,  Caneva nova, vino prenovello della tradizione, Lanzese, che è un vino bianco che è stato recentemente in produzione, salciccia e zuppa inglese.

Patrizio Placuzzi

About Patrizio Placuzzi

Giornalista pubblicista di lunga data e cronista d'assalto, ha scritto su importanti testate locali, mettendo al servizio della sua penna l'amore per le sagre paesane e la sua Romagna.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*
= 3 + 2