Home » Sagre in provincia di Forlì-Cesena » Festa dell’ospitalità a Bertinoro

Festa dell’ospitalità a Bertinoro

festa ospitalita bertinorodal 29 agosto fino al 3  settembre 2017

Il concetto di ospitalità fa parte in tutta la sua interezza del Dna dei romagnoli, concetto che viene proiettato anche in chiave turistica, facendo le fortune del nostro turismo.

La festa dell’ospitalità di Bertinoro, un bellissimo paese adagiato sulle colline romagnole fra Cesena e Forlì, denominato “ Il balcone della Romagna “, ha origini antiche, risale al 1202, quando Guido Del Duca, che era giudice a Bertinoro, assieme all’amico Arrigo Mainardi, fece erigere una colonna con 12 anelli al centro del Borgo. Ogni anello rappresentava una famiglia nobile residente a Bertinoro. Quando uno straniero arrivava in paese, era subito invitato ad essere ospite della casa a cui apparteneva l’anello a  cui il cavaliere aveva legato il proprio cavallo.

Si tratta di una festa che va interpretata in chiave moderna, perché ci si apre all’altro, al diverso, allo straniero, una festa tradizionale e sociale allo stesso tempo, intrisa di attualità. Questa antica usanza, che è stata ripescata dopo secoli, dove era caduta nel dimenticatoio, il 5 settembre 1926, si ripropone domenica 3 settembre 2017, con una semplice cerimonia a cui tutti i presenti possono partecipare.

La festa 2017 sarà dedicata ad un importante anniversario, che non riguarda solo Bertinoro, bensì tutta la Romagna, nella fattispecie i 50 anni della D.O.C del Sangiovese e dell’Albana, che 30 anni fa ha ottenuto, come primo vino in Italia, un riconoscimento importante come DOCG.

La manifestazione, che è promossa dalla locale amministrazione comunale assieme a una miriade di associazioni gravitanti su tutto il territorio che circonda Bertinoro, porta come titolo “ Tutti i colori dell’ospitalità “ e si terrà dal 29 agosto fino al 3  settembre 2017. L’ evento riproporrà il collaudato mix delle ultime edizioni, caratterizzato dal fricò royal, originale non stop artistica che si terrà nel cuore del centro storico dalle 21 di venerdì 1 alle 3 di sabato 2 settembre, in un coacervo di concerti , balli, piece teatrali proposti da almeno una trentina fra soggetti e gruppi artistici. Con l’edizione di quest’anno, la manifestazione è giunta alla sua 91° esima edizione.

Patrizio Placuzzi

About Patrizio Placuzzi

Giornalista pubblicista di lunga data e cronista d'assalto, ha scritto su importanti testate locali, mettendo al servizio della sua penna l'amore per le sagre paesane e la sua Romagna.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*
= 5 + 2